Unauthorized

This server could not verify that you are authorized to access the document requested. Either you supplied the wrong credentials (e.g., bad password), or your browser doesn't understand how to supply the credentials required.

Musei e mostre nella capitale lombarda

Teatro di MilanoPer la maggior parte degli italiani e degli europei, la città di Milano è la vera e propria capitale dell’Italia. E’ nel capoluogo lombardo, infatti, che si trova il cuore economico, sociale e culturale del belpaese. Anche per quanto riguarda il campo artistico, inoltre, Milano non ha nulla da invidiare alle bellezze romane e fiorentine.

I musei più importanti di Milano

Milano, infatti, è una città dalle mille sorprese che non delude neanche gli appassionati di musei e – in generale – d’arte. Sono numerose, ad esempio, le mostre aperte tutto l’anno. Ci sono tre sedi espositive permanenti: il Pac, che è la più grande sala espositiva di arte contemporanea in Italia; poi, c’è il Palazzo della Ragione e, infine, il Palazzo Reale. I musei milanesi, invece, si dividono in due categorie: i musei e istituti scientifici e i musei artistici. Tra i primi, c’è il museo di storia naturale, l’acquario civico e la stazione idrobiologica e il Planetario hoepli; tra i musei artistici, invece, c’è il Museo del novecento, il castello sforzesco, le raccolte di arte del museo sforzesco, la Casa Museo Boschi Di Stefano e lo studio museo Francesco Messina. Sempre a Milano, infine, ci sono civiche raccolte storiche e le civiche raccolte archeologiche. Le civiche raccolte storiche sono il museo del risorgimento e Palazzo Morando Costume Moda e Immagine; le raccolte civiche archeologiche, invece, sono il Museo Archeologico, la sezione egizia e la sezione preistoria e protostoria.

Milano: non solo musei

Una delle mostre che ha avuto maggiore successo di pubblico a Milano è stata quella che ha avuto come protagonista il capolavoro per eccellenza di Leonardo da Vinci: l’Ultima Cena. Il celebre quadro, infatti, è esposto nei pressi della piccola chiesa di santa Maria delle Grazie, vicino il celebre Corso Magenta a Milano. L’esposizione ha avuto un’accoglienza così calorosa da parte dei milanesi, che l’amministrazione e gli organizzatori hanno dovuto preparare una lista dove accogliere le prenotazioni dei visitati provenienti da ogni parte del mondo. Per motivi legati alla manutenzione del quadro, infatti, non è possibile consentire ad un numero superiore alle quindici persone di fruire dell’opera dal momento che la respirazione umana e il caldo eccessivo potrebbero danneggiare il celebre dipinto.

Foto: dany57 – FotoliaSimilar Posts:

Tags: